La guerra dell’infinito: tra aspettative tradite e delusione di Avengers infinity war

529 visite
29 Condivisioni

la guerra dell'infinito-cover

Era Il 25 aprile, giorno della prima di Avengers: Infinity War, noi di casa funkollection ci siamo recati nel nostro cinema di fiducia (pressoché una seconda casa ormai) per visionare quello che per tutti sarebbe stato il film dell’anno. Purtroppo dobbiamo dirvi che siamo rimasti profondamente delusi dalla Guerra dell’infinito degli Avengers restando letteralmente con l’amaro in bocca.
Ma procediamo per gradi, di modo da potervi svelare qualche aspetto in più sul film Avengers: Infinity War prima di arrivare a cosa non ci ha convinti.

Curiosità:
Se avete cliccato questa recensione sicuramente, come noi, appartenente a quella cerchia di appassionati del mondo Marvel che non vedeva l’ora di vedere gli Avengers lottare insieme per sconfiggere il male ne la Guerra dell’infinto.

L’ultimo capitolo cinematografico della saga degli Avengers veniva presentato al popolo come uno dei film più importanti del nuovo secolo. Tale definizione quasi certamente deriva dal fatto che questo progetto, che esce col titolo di Avengers: Infinity War, segna il decimo anniversario dal primo Iron Man e dalla nascita del Marvel Cinematic Universe come lo conosciamo oggi.
Nel corso di questi dieci anni gli studios nati da una costola della casa fumettistica, e solo successivamente inglobati dal gigante Disney, hanno rivoluzionato l’intrattenimento seriale invadendo il grande schermo due o tre volte l’anno con pellicole che più o meno ogni volta stupivano lo spettatore facendolo appassionare ancora di più al mondo Marvel.

Non a caso è recentissimo il grande successo di Black Panther, che in pochissimi mesi è diventato un fenomeno di costume per l’orgoglio black, ma anche il film Marvel che ha incassato di più finora ed il terzo maggiore incasso di sempre negli Stati Uniti, dietro soltanto a Star Wars – Il Risveglio della Forza e Avatar.
Tutti si aspettavano grandissime cose dal film Avengers: Infinity War, e proprio per le altissime aspettative collettive anche noi ci aspettavamo che la Guerra dell’infinito fosse predestinato a fare ancora meglio dei film che lo hanno preceduto sul grande schermo stabilendo nuovi record (che sicuramente, nonostante il nostro personalissimo parere negativo farà)

Avengers: Infinity War è la diciannovesima avventura della fortunata serie targata Marvel ed è il terzo film del MCU diretto dai fratelli Russo dopo Captain America: the Winter Soldier e Captain America: Civil War. Esso conclude la fase tre di questo inimitabile universo cinematografico e raggruppa tutti i più grandi personaggi visti finora sul grande schermo.

Cosa non ci ha convinto della Guerra dell’infinito?

Sicuramente, prima fra tutte, la trama fin troppo sempliciotta e poco accattivante. Fin dalla prima scena si capisce che i nostri eroi si troveranno a fronteggiare l’ennesimo cattivo di turno, ovvero il despota galattico Thanos, che viene inscenato come se fosse la minaccia più grande che i nostri eroi si siano mai trovati a fronteggiare.
Questo inarrestabile gigante color lilla si aggira per i mondi con un solo obiettivo, quello di riportare l’equilibrio demografico nell’Universo. Per farlo è intenzionato a impossessarsi delle sei Gemme dell’Infinito, che una volta incastonate nel proprio guanto gli daranno poteri illimitati su spazio, tempo ed ogni altro elemento conosciuto.

Davvero ci siamo trovati davanti alla più banale delle storie viste negli ultimi anni. È questo il paradosso dell’ultimo “figlio” di casa Marvel. Sarà anche tutto curato alla perfezione, tutto è grandioso negli effetti, ma manca la sapidità di una vicenda interessante, con un cattivo degno di questo nome, con delle tragedie lancinanti, con una tensione capace di tenerti realmente attaccato alla sedia.

Infinity War per noi fallisce completamente negli unici aspetti per i quali era atteso dai molti. La forza tragica del cattivo, Thanos, dal quale ci si attendeva qualcosa di più di un semplice energumeno fissato con la distruzione; e il passaggio a un mondo finalmente adulto, nel quale anche gli eroi muoiono, definitivamente.
Entrambe le aspettative sono andate a farsi letteralmente benedire: Thanos è solo nei modi un nemico diverso, quasi un saggio cultore del male. Di fatto, la sua condotta è puramente ricattatoria e la sua missione è argomentata con la semplice, sconcertante volontà di dimezzare la popolazione dell’universo, così da poter stare un po’ più larghi.

la guerra dell'infinito-thanos

La morte dei buoni poi, parliamone….. casa Marvel non poteva decidere di farli svanire peggio sti poveri eroi. D’accordo, qualcuno muore, ma si tratta di personaggi quasi del tutto minori. E anche la catastrofe finale è una vera paraculata: muoiono quasi tutti, ma se come noi siete stati attenti ai dettagli vi sarete fatti la nostra stessa idea…. Dr. Strange parla di 144 visioni del futuro, tutte negative, tranne una. Va da se che quello che vedremo proiettarci la prossima volta davanti sarà un ritorno indietro nel tempo che eviterà, CASUALMENTE, la carneficina.

Concludo dicendo che questa è e rimane la nostra umilissima impressione su Avengers Infinity War, la Guerra dell’infinito. Siamo apertissimi a un ipotetico confronto nei commenti qualora i nostri fedeli lettori non la pensassero come noi.

A presto, Funkollection.

Summary
La Guerra dell'infinito: la delusione lasciata da Avengers Infinity War
Article Name
La Guerra dell'infinito: la delusione lasciata da Avengers Infinity War
Description
Lo aspettavamo da tanto, le aspettative erano alte, ma qualcosa ci suggeriva che forse la guerra dell'infinito di Avengers Infinity War sarebbe stata al disotto di quello a cui eravamo abituati da tempo. Voi avete percepito quell'effetto WOW?
Funkollection
La guerra dell’infinito: tra aspettative tradite e delusione di Avengers infinity war ultima modifica: 2018-05-02T12:57:45+00:00 da Ilaria De Lauro
29 Condivisioni

Lascia un commento